hotel jesi
BOOKING ONLINE

Arrivo e partenza

Input non valido

Input non valido

Selezionare numero di adulti

Selezionare numero di bambini

Seleziona il numero di camere






location

Hotel Jesi

Jesi è situata nell’immediato entroterra di Ancona lungo la valle del fiume Esino, a 8 chilometri dal casello di Ancona Nord dell’autostrada adriatica e dall’aeroporto di Falconara; il capoluogo regionale e il mare sono a una ventina di chilometri. Il complesso alberghiero è situato alle porte della città (uscita Jesi Est della superstrada Ancona-Roma), a un chilometro e mezzo dal centro storico, sulla sommità di una collina che domina un’area urbanisticamente ben organizzata per accogliere industrie e imprese artigiane.

MIGLIOR TARIFFA GARANTITA!
+39 0731 211079
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

hotel jesi


Itinerario Jesi

Il centro storico di Jesi, città natale di Federico II di Svevia e del musicista G.B. Pergolesi, con le sue Millenarie Mura Castellane, ed i gioielli architettonici come il Palazzo della Signoria (1486), Palazzo Ricci (1543), Palazzo Colocci (XVIII sec.) Palazzo Pianetti nel cui interno la Pinacoteca Comunale conserva alcuni capolavori di pittura di Lorenzo Lotto, il Teatro Pergolesi (1798) con un'interessante stagione lirica autunnale, stagione di musica sinfonica e stagione di prosa (invernale).

Non perdere: Arco Clementino, Chiesa di San Nicolò, Piazza e monumento a Pergolesi, Santuario della Madonna delle Grazie, Chiesa di San Giovanni Battista, Palazzo Pianetti e Pinacoteca Civica, Teatro G.B. Pergolesi, Palazzo del Comune, Palazzo Ricci, Palazzo Colocci, Torrione di Mezzogiorno, Chiesa di San Pietro Apostolo, Palazzo Pianetti Vecchio, Palazzo della Signoria, Palazzo Ripanti e Museo Diocesano, Complesso San Floriano, Palazzo Baldeschi-Balleani, Duomo, Palazzo Honorati, Torrione del Montirozzo, Chiesa San Marco.

Itinerario: Jesi - Castelbellino - Monte Roberto - Maiolati Spontini - Cupramontana

Visita alle cantine del Verdicchio dei Castelli di Jesi su cui sorgono graziosi borghi medioevali: Castellbellino (XIII e XIV sec.); Monte Roberto con le sue mura quattrocentesche, Maiolati Spontini nella cui chiesa di S. Giovanni sono conservate le spoglie del gran compositore vissuto fra il '700 e l'800 ed effigiato su un medaglione dal Canova, nonché il museo Spontiniano. Cupramontana città del Verdicchio, nel cui palazzo comunale si conservano varie opere del '400 di notevole fattura e dipinti della scuola del Pinturicchio.

Itinerario: Jesi - Eremo di Fonte Avellana - Sassoferrato - Fabriano - Grotte di Frasassi

Proseguendo troviamo le famosissime Grotte di Frassassi, le più imponenti concrezioni naturali in grotta d'Italia. Continuando poi per l'antica città di Fabriano con la sua piazza centrale, scrigno di bellezze architettoniche risalenti al 1200 e vari palazzi del '600. Molto interessante è la visita al Museo delle Carta. Non distante da Fabriano si trova Sassoferrato con il parco archeologico di Sentinum (antica città romana); per poi proseguire per l'Eremo di Fonte Avellana.

Itinerario: Jesi - Ancona - Portonovo - Sirolo - Numana - Loreto - Recanati - Castelfidardo - Osimo

Interessantissimo è l'itinerario che da Jesi porta ad Osimo, Castelfidardo con il museo della Fisarmonica, Recanati con i ricordi del poeta Giacomo Leopardi ed il museo del cantante lirico Beniamino Gigli e quindi a Loreto con la sua famosissima Basilica, meta di fedeli da tutto il mondo. Per poi continuare per la Riviera del Conero, Portonovo, Sirolo, Numana, e rientrare visitando Ancona con l'antichissimo duomo di S. Ciriaco e l'antica città adagiata sul mare, uno dei principali porti per l'oriente.

Itinerario: Jesi - Urbino - Rocca di Gradara

Altra gita di sicuro interesse è la visita ad Urbino, patria di Raffaello Sanzio e scrigno di tesori architettonici rinascenti che culminano nel Palazzo Ducale, sede anche della galleria Nazionale delle Marche. Se rimane un po' di tempo indimenticabile rimarrà la visita alla Rocca di Gradara con la trecentesca cinta muraria e l'intrinseca suggestione del luogo, che ricordano l'episodio scritto da Dante su Paolo e Francesca che ha reso Gradara una sorta di capitale degli innamorati.

Itinerario: Jesi - Cingoli - San Severino Marche -Camerino - Tolentino - Macerata

Altro tour fra le ondeggianti colline marchigiane di sicuro interesse potrebbe essere: Cingoli, il "Balcone delle Marche", città che unisce alle straordinarie visioni paesaggistiche un centro storico ricco e ben conservato, per poi proseguire per S. Severino, città d'origine romana, ricca di monumenti e patria di grandi personaggi: dall'anatomista Bartolomeo Eustachio, ai pittori Lorenzo e Jacopo Salimbeni, Lorenzo D'Alessandro, gli scultori Bigiali e Rosa, l'architetto Oleandri. Si giunge quindi a Camerino, città risalente al periodo neolitico ed antica Università delle Marche, scrigno di tesori medioevali e rinascimentali. Tolentino, città medioevale, famosa per gli affreschi del cosiddetto Cappellone della Basilica (sec. XIV) d'impronta giottesca. E' un ciclo unico che ancora è studiato e commentato da grandi esperti e che offre una visione incomparabile. Si giunge quindi a Macerata che presenta un centro storico compatto con palazzi, chiese e piazze ben amalgamati tra loro. Sede Universitaria sin dal 1290 ricca d'opere d'arte e con lo "Sferisterio" massimo monumento della città, sede in estate di celebrate "Stagioni Liriche".

I migliori eventi a Jesi e dintorni


Al momento non ci sono eventi.
social-facebooksocial-twittersocial-youtubesocial-google

Informazioni su Hotel Federico 2

italyVia Ancona 100, 60035 Jesi (AN)
Regione Marche, Italia
Tel. +39 0731211079
Fax. +39 073157221
e-mail: info@hotelfederico2.it
P.Iva 01551720426
Società diretta e coordinata
dalla Soc. FRAPI S.p.a. in Jesi
C.f.: 00357800424

Seguici su Facebook

Newsletter

Lascia il tuo indirizzo e-mail e riceverai le nostre offerte in esclusiva!